Ora sei qui: Home

Freccia

Home


 
Benvenut@ nel sito della FP CGIL Teramo

A nome mio personale, della Segreteria Provinciale e degli oltre 2000 iscritti alla categoria territoriale, ti auguro una buona navigazione. In provincia di Teramo organizziamo le lavoratrici ed i lavoratori delle Autonomie Locali, delle Ipab, della Sanità pubblica e privata, dello Stato e del Parastato, dell’Igiene ambientale, i Vigili del Fuoco, i lavoratori della Polizia Penitenziaria, del settore Socio sanitario assistenziale educativo e delle strutture private di accoglienza per anziani.

Il Segretario Generale.
 
             
          
     
             
        
     _____________________________
 
      PER SEGUIRE LA FP CGIL TERAMO SUI SOCIAL NETWORK,
METTI MI PIACE SULLA PAGINA FACEBOOK
 
 

IN PRIMO PIANO

 


27.11.20 - CASA DI RIPOSO "ALESSANDRINI" DI CIVITELLA DEL TRONTO: ALLARME COVID-19 (comunicato unitario)

ALLARME COVID-19

CASA DI RIPOSO "ALESSANDRINI" CIVITELLA DEL TRONTO

Le scriventi organizzazioni sindacali oggi hanno inviato una nota al Prefetto di Teramo, al Sindaco di Civitella, al Presidente della ASP n. 1, al Direttore Generale della ASL di Teramoper avere chiarimenti rispetto alle notizie raccolte dalle stesse, relative al ricovero presso la Residenza protetta di Civitella del Tronto, di pazienti Covid provenienti dall’esterno della struttura.


...leggi tutto



NEWS


27.10.20 - Ospedale di Atri: tra Covid Hospital e sicurezza dei lavoratori (comunicato stampa FP CGIL Teramo)

 

Teramo 27/10/2020 

 

Nelle ore in cui alla ASL di Teramo si discute il recepimento del pessimo accordo regionale per liquidare la cosiddetta premialità covid ai già dimenticati “Angeli” o “Eroi” che sono stati impegnati a fronteggiare la prima, ed improvvisa, ondata di contagi dei mesi di marzo ed aprile scorsi, accordo pessimo per quantità di risorse e modalità di distribuzione delle stesse, ci giunge la notizia dell’individuazione  del San Liberatore di Atri quale presidio Covid per la provincia di Teramo.


...leggi tutto





" Abbiamo sempre cercato di parlare ai lavoratori come a degli uomini, di parlare al loro cervello e al loro cuore, alla loro coscienza. In questo modo il sindacato è diventato scuola di giustizia, ma anche di democrazia, di libertà, ha contribuito a elevare le virtù civili dei lavoratori e del popolo." 
Tratto dal saluto di Luciano Lama all' XI Congresso della Cgil (1986).