Ora sei qui: Home

Freccia

Home


16.10.18

ASL TERAMO: duro colpo… alla precarietà, grazie ai lavoratori ed alla CGIL!


Teramo, 16 ottobre 2018

                                                  Un duro colpo… alla precarietà!

 

Con sentenza del 26 settembre 2018, pubblicata il 12/10/2018, il Tribunale Amministrativo Regionale per l’Abruzzo ha accolto il ricorso promosso dalla FP CGIL a sostegno del riconoscimento del possesso dei requisiti per la stabilizzazione del personale Fisioterapista precario della ASL di Teramo.

Le lavoratrici e i lavoratori, dipendenti da più di dieci anni presso la ASL di Teramo, assistiti dall’avv. Martina Barnabei, chiedevano che venisse confermata la sussistenza dei requisiti necessari alla stabilizzazione, così come indicati dal cosiddetto decreto Madia e messi in discussione dall’azienda sanitaria. Riconoscimento che avrebbe permesso la trasformazione del loro rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato

Il TAR ha riconosciuto le ragioni delle lavoratrici e dei lavoratori, “rimuovendo” l'unico ostacolo alle stabilizzazioni frapposto dalla Asl nell'avviso pubblico e nel bando oggetto di annullamento. Adesso ci aspettiamo pertanto solo la trasformazione in tempi brevissimi dei rapporti di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato di quelle lavoratrici e di quei lavoratori che, come sostenuto dalla FP CGIL, ne avevano diritto fin dall’emanazione del Decreto Madia.

Il Segretario Generale FP CGIL Teramo 
Pancrazio Cordone